Spesso i grandi nomi nel settore digital cambiano il loro aspetto per attirare l’attenzione degli utenti.
I nuovi brand sono consapevoli dell’importanza dell’identità visiva e cercano di essere unici, distinguendosi in questo mercato altamente competitivo.
Io credo che l’identità visiva sia un elemento fondamentale per raggiungere gli obiettivi sopra menzionati.

L’identità visiva è un elemento importante che aiuta i prodotti a distinguersi in questo mercato altamente competitivo.

Quindi, come si crea un’identità forte, ma soprattutto coerente per il proprio prodotto?

 

Fai ricerca sul prodotto

Prima di lanciarti nello sviluppo di un’identità visiva, fai i compiti per casa.
Se sei abbastanza fortunato da lavorare su un prodotto per cui è già stata sviluppata ha già una strategia, puoi praticamente saltare questo passaggio e utilizzare i documenti della strategia del brand per sviluppare il progetto grafico.

Se invece stai creando una strategia di marca da zero, la ricerca del prodotto ti aiuterà a risparmiare molto tempo in un secondo momento e un’inutile spreco di tempo e risorse.

È importante in primis definire:

  1. Segmenti di possibili clienti
  2. Problemi dei clienti
  3. Soluzioni per i clienti

Quindi, compila un “Brand Canvas”.
All’interno del quale dovrebbero essere incluse le caratteristiche del brand (il modo in cui il marchio comunica con il cliente), come il tone-of-voice, la storia del brand e gli altri attributi fondamentali.

Il tuo compito è quello di scoprire il più possibile sulla mission, i valori e la vision dell’azienda

In sostanza, il tuo compito è scoprire il più possibile sulla mission, i valori e la vision dell’azienda, in modo da poter fondere tutto ciò nell’identità visiva che creerai.

Consiglio: puoi trovare facilmente modelli di Lean e Brand Canvas con una semplice ricerca su Google. Oppure, compilali entrambi usando questo link.

Tutte le informazioni raccolte costituiranno la tua ricerca iniziale e ti forniranno sufficienti dettagli sul brand e/o sul prodotto.
Come lavorano i concorrenti, i problemi che si intende risolvere per clienti, segmenti di utenti “target”, fattori comportamentali, ecc.

Ora che la tua ricerca è terminata, è finalmente arrivato il momento di lavorare all’identità visiva!

 

Come affrontare la creazione di un’identità visiva

Alla base, la visual identity di un’azienda è il modo in cui l’utente percepisce visivamente il prodotto.

Vorrei sottolineare che l’identità visiva è costruita su questi due fondamenti:

  • La cultura e le caratteristiche dell’azienda
  • Il business core del prodotto

Solitamente il mio processo di lavoro inizia sempre con una valutazione delle parti del prodotto di cui ho parlato in precedenza.
Come designer, è fondamentale informrsi sul business e sulle caratteristiche del prodotto.
In questo modo, puoi creare con sicurezza un’immagine efficace.

Crea una moodboard e condividila con il cliente

Inizia creando una moodboard (o una raccolta di inspirational come ad altri piace chiamarla).
Questa conterrà varie suggestioni visive e materiali che dovrebbero rispecchiare la visione creativa del tuo cliente.
Una moodboard per un’identità visiva può includere foto, illustrazioni, motivi, esempi di logo, caratteri tipografici, palette di colori, materiali di stampa, ecc.

Consiglio anche di creare una seconda moodboard se il prodotto è un’app.
Questa seconda moodboard presenterà aspetti più legati alla UI e della UX, a seconda delle diverse piattaforme su cui vivrà il prodotto. (Web, iOS, Android).

Ecco alcuni suggerimenti per lo sviluppo di una moodboard forte:

  1. Spiegare sempre com’è stata realizzata e il suo scopo al cliente.
  2. Non forzare le decisioni dei clienti o scegliere qualcosa per loro: chiedi sempre loro di condividere impressioni e fornire quanti più feedback possibili.
  3. Se il suo feedback non è chiaro, chiedi al cliente di contestualizzare meglio.
  4. Dì loro di evitare risposte come: “Non mi piace il rosso”, “È bello”. Incoraggiateli con domande aperte.

Presenta il tuo concept ai clienti

Esistono approcci diversi quando si tratta di sviluppare un’identità visiva.
Io personalmente credo che sia sufficiente creare un unico concept di base e di averne un altro paio di riserva, se necessario.

Spiegare il concept mostrando come può essere utilizzato in applicazioni sia online che offline aiuterà il clinete a comprendere meglio quello che è nella tua testa.
In questa fase, ti consiglio di inviare al tuo cliente una presentazione PDF che mostri la tua idea principale.

Includendo una descrizione del concept: in cosa consiste, come hai raggiunto questo punto, e in che modo può essere ulteriormente sviluppato in futuro.
Questa presentazione dovrebbe contenere anche le basi oltre al logo, caratteri tipografici, colori, ecc.

Ecco alcuni suggerimenti per la presentazione:

  • Spiega il tuo concept mostrando come può essere utilizzato in applicazioni sia digitali che reali;
  • Fai del tuo meglio per spiegare la connessione tra il prodotto e l’identità visiva, anche se sembra ovvio;
  • Tieni sempre a mente il business dell’azienda e il pubblico di riferimento.

 

Crea le risorse che compongono l’identità visiva

Questi sono i vari componenti dell’identità visiva, che solitamente si condivide con il cliente.
Questo set di componenti e il modo in cui li mostri dipendono in realtà dagli obiettivi e dai requisiti del cliente.

Ecco un esempio di elenco di componenti:

  • Logo
  • Colori
  • Tipografia
  • Icone
  • Illustrazioni, foto, modelli 3D
  • Video
  • Elementi interattivi
  • Sito Web (header demo)

Una volta terminata l’identità visiva, è tempo di adattarla al prodotto, proprio come se fosse un abito su misura.

Integrazione dell’identità visiva nel sito web e nell’app di un prodotto

Oggi sappiamo che un prodotto non funzionerà come dovrebbe, se le parti di app o di marketing vivono da sole (o se una di esse è assente).
Entrambe le aree hanno le loro applicazioni pratiche.
In altre parole, l’app di un prodotto dovrebbe mirare a risolvere i problemi per un utente.
Il marketing, d’altra parte, consiste nel comunicare effettivamente un messaggio ad un utente.

Applicazione dell’identità visiva al marketing

Quando si tratta di marketing, tutti gli elementi di branding dovrebbero funzionare bene insieme sul tuo sito web e altri mezzi.
Questa è la prima cosa che i clienti (e a volte anche gli investitori) noteranno quando si interfacceranno per la prima volta con un prodotto.
Esiste una grande varietà di applicazioni per il digital marketing: social media, presentazioni, newsletter via e-mail, ecc.

Ecco alcuni suggerimenti per ottenere il massimo dall’identità visiva:

  • Usa saggiamente l’identità visiva non sovraccaricandola di grafica. Focus su trigger di vendita, CTA e messaggi principali. Consenti al tuo utente di comprendere e assimilare i contenuti senza distrazioni;
  • Segui le linee guida di utilizzo in tutti i materiali di marketing per mantenere uno stile gradevole e uniforme su tutti i supporti;
  • Per i supporti di marketing, utilizza il modello AIDA e lo storytelling per aumentare l’interesse degli utenti.

 

Applicazione dell’identità visiva a interfacce utente complesse

Naturalmente, ci sono vincoli che impongono alcune restrizioni ad un designer.
Ricorda che gli utenti aprono un’app per usarla, non per vedere tutte le fantastiche immagini che hai creato.

Lascia che prima facciano il loro lavoro e percepiscano leggermente la tua identità visiva durante la loro esperienza di navigazione.
In poche parole, un’app dovrebbe preservare la sua rapidità e facilità d’uso. Se lo si desidera, per aumentarne la riconoscibilità è possibile aggiungere alcuni elementi visivi come “banner”, “onboarding”, “messaggi di conferma”, ecc.

 

Ecco un paio di suggerimenti:

  • Utilizza un design system contenente risorse visive come colori, caratteri, icone, illustrazioni e altri al fine di preservare uno stile di prodotto unico e coerente nel tempo.
  • Applica elementi di identità visiva laddove hai bisogno di attirare l’attenzione dell’utente o se desideri intrattenerlo.

Riassumendo

Inizia sempre la progettazione di un’identità visiva dalle fondamenta. Analizza i valori dell’azienda, confrontati con il team, e comprendi tutte le caratteristiche del prodotto. Questi elementi ti aiuteranno a preparare una base solida su cui costruire la tua grafica.
Continua poi a svilupparla nel tempo documentando ogni cosa e condividendola con tutti i membri del team.

Non limitarti a progettare le cose “step by step”, progetta il tutto come un grande sistema interconnesso.
Crea un sistema visivo uniforme e goditi i vantaggi della “coerenza” nella progettazione.